Bologna

la Dotta fra storia e tradizioni

Bologna, un connubio perfetto fra storia e tradizioni.

Una città, chiamata anche la “Dotta”, che da subito ti abbraccia, con i suoi lunghi e saggi portici che costeggiano le vie principali.

Si respira un profumo di antichità, ma di quella che non stanca mai. Un’antichità ancora viva tra le mura di un paese che ti fa venire voglia di scoprirne sempre di più a ogni angolo!

Forti sono anche le sue tradizioni che instancabili si protraggono negli anni continuando così a stupire turisti, curiosi e abitanti stessi.

Impossibile, ad esempio, non pensare ai tortellini o alla piadina, servita in mille modi diversi. Un esempio è la classica piadina a base di prosciutto e squacquerone.

Fantastico è il brodo di carne nel quale sono cotti e serviti i tortellini però, capace di scaldarti in fredde giornate invernali e di imprimersi nei tuoi ricordi come fosse una foto per la memoria.

Difficile non restare attratti da questa città, che calma e silenziosa avanza nel tempo senza mai dimenticare da dove è partita.

Aperta alle novità del futuro e a un mondo in continuo evolversi, Bologna resta fortemente attaccata ai suoi bollini di qualità. Qui si vive esaltando la bravura di migliaia di artigiani, valorizzando le proprie tipicità proteggendole quasi come fossero dei figli – o forse lo sono davvero – dalle avversità di una realtà non più degna di averne.

L’attaccamento alla propria terra, alle proprie tradizioni e al proprio know-how è un aspetto molto importante per la città di Bologna, che si è andata combattendo negli anni e che oggi si respira a pieni polmoni.

Così come a respirarsi a pieni polmoni sono anche gli edifici e i monumenti storici che arricchiscono Bologna con la loro bellezza.

Immancabile è Piazza Maggiore, i lunghi porticati, le innumerevoli chiese e le famosissime due Torri, Torre Garisenda e Torre degli Asinelli, che oltre a essere il simbolo della città, quest’ultima – la torre degli Asinelli- rappresenta anche la più alta torre medievale pendente al mondo.

Simbolo di storia e angolo molto suggestivo di Bologna è quello che si incontra passeggiando per via Oberdan e via Malcontenti dove si trovano gli affacci sul Canale delle Moline.

Anticamente questo canale, nascosto tra le abitazioni circostanti, era utilizzato per produrre energia per ben 15 mulini della città. Fu uno dei pochi tratti d’acqua, inoltre, a non essere ricoperto di asfalto tra i primi anni del ‘900 e il Dopoguerra.

La magia di questo affaccio è dovuto alla presenza di una finestrella che affaccia, appunto, sul canale regalando indescrivibili emozioni. Per il suo aspetto complessivo, la Finestrella di via Piella è anche chiamata “la piccola Venezia”, proprio per la sua conformazione molto simile a quella della città lagunare.

Pochi giorni di permanenza sono bastati a farmi entrare dentro questa città, che a causa del poco tempo non vedo l’ora di poter rivisitare.

A oggi, però, mi porto dietro questa città per le sue caratteristiche: bella e robusta. Ma anche per le sue abilità: il potere del lavoro artigianale e quasi casalingo divenuto però una forza economica e, soprattutto, l’amore per la propria terra.

Se avete voglia di visitare Bologna e di farvi trasportare da bici sfreccianti per le sue vie, allora mi sento di consigliarvi un posto fantastico dove potervi rifocillare dalle vostre lunghe passeggiate.

Sto parlando di Osteria dell’Orsa. Appena a due passi da Piazza Maggiore, in uno dei suoi vicoletti, potrete incontrare questa piccola accogliente e tipica osteria che saprà deliziarvi ad ogni richiesta.

Da provare assolutamente, nel pieno rispetto della tradizione, le tagliatelle al ragù bolognese e il tortellini in brodo: fantastici. Servizio rapido, buon rapporto qualità prezzo e locale in pieno stile tipico.

Condividi questa esperienza con i tuoi amici!

By Federica Vitali

Food Blogger

Ultimi Viaggi

Bologna - la "Dotta" fra storia e tradizioni

Bologna, un connubio perfetto fra storia e tradizioni.

Dublino - La capitale capace di regalare emozioni sorprendenti

Tra i grigiori di un cielo assuefatto alle piogge si scopre una città a misura d’uomo: Dublino.

Bologna - la "Dotta" fra storia e tradizioni

Bologna, un connubio perfetto fra storia e tradizioni.

Dublino - La capitale capace di regalare emozioni sorprendenti

Tra i grigiori di un cielo assuefatto alle piogge si scopre una città a misura d’uomo: Dublino.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi